11 modi per biohackare una camera d’albergo, rimanere in buona salute quando viaggi e evitare che i giramondo ti uccidano lentamente.

11 modi per biohackare una camera d’albergo, rimanere in buona salute quando viaggi e evitare che i giramondo ti uccidano lentamente.

Sono appena tornato da Las Vegas, che non è necessariamente riconosciuta come la mecca della salute. Fortunatamente, non ero a Las Vegas per vagare per la strip bevendo bevande infuse di fruttosio da giganteschi drink con cannucce ricci, né ero lì per saltare in feste in piscina alimentate da cocaina con prostitute e bastoncini luminosi, né ero lì per svegliarmi una suite d’albergo distrutta con una tigre nella mia camera da letto.

Stavo invece attraversando la terapia con filo spinato, fango ed elettroshock mentre gareggiavo con un Tough Mudder.

Ma anche se sei a Las Vegas per un’attività (salutare?) come una corsa a ostacoli, il fatto è che, anche se “ti alleni e mangi correttamente” quando viaggi in posti come Las Vegas, viaggi spesso nelle aree urbane come questo può farti combattere la nebbia del cervello, avere a che fare con un sistema immunitario compromesso, sperimentare problemi di sonno e digestivi scadenti e dover affrontare una serie di altri effetti deleteri sul tuo corpo e sul tuo cervello.

E se lanci una corsa ad ostacoli nel mix, come sono incline a fare, potrebbero esserci alcune forature sulla pelle del filo spinato per buona misura.

Quindi, a rischio di essere un mercante di paura ad Halloween, ammetto che quando si tratta di giramondo che hanno il potenziale per ucciderti lentamente, gli hotel sono probabilmente il più grande colpevole (gli aeroplani sarebbero un secondo e, ironia della sorte, corsa ad ostacoli che corre un terzo molto distante).

Da muffe e funghi nei condotti d’aria e nelle prese d’aria degli hotel, alla pessima acqua degli hotel piena zeppa di pillole anticoncezionali e prodotti farmaceutici, a grandi quantità di elettricità sporca e segnali WiFi che rimbalzano tra le stanze e le pareti dell’hotel, ho dovuto pagare personalmente molto molta attenzione alle mie abitudini alberghiere in modo da mantenere il livello più ottimale possibile di prestazioni corporee e cerebrali.

In questo articolo, condividerò con voi i miei più potenti consigli di sopravvivenza per la salute in una camera d’albergo, tutti basati su foto che ho scattato questa mattina presto prima di dirigermi all’aeroporto. Dopo la lettura, sentiti libero di lasciare i tuoi pensieri, suggerimenti, domande e feedback nella sezione commenti sotto il post!


Suggerimento 1: acquista bottiglie d’acqua in vetro

Quando esco dall’aeroporto una volta arrivato alla mia destinazione finale, non guido mai o Uber direttamente al mio hotel. Invece, faccio sempre una breve sosta di dieci minuti in un negozio di alimentari e compro almeno due bottiglie di vetro, acqua frizzante per ogni giorno in cui rimango ovunque mi trovi (insieme al -a base: avocado, sardine, pomodori freschi, un sacchetto di verdure a foglia verde scuro, mandorle crude o altra frutta secca / semi e alcune barrette di cioccolato fondente). Niente acqua municipale o acqua da hotel funky per me. Per quanto riguarda la macchina per il caffè della camera d’albergo, potresti aggiungere qualche bottiglia di acqua non frizzante, ma sempre di vetro, mai di plastica.

img_9526


Suggerimento 2: porta un filtro per l’acqua

Nel caso in cui non l’avessi notato, l’acqua in bottiglia di vetro negli aeroporti non è disponibile o è proibitiva. Di tanto in tanto, potresti non essere in grado di cercare una buona acqua in bottiglia ovunque. E credimi, non vuoi risucchiare H2O simile a fogna dalla fontana d’acqua negli aeroporti o in altri posti casuali in cui potresti trovarti a viaggiare senza accesso all’acqua potabile. Inserisci un filtro per l’acqua portatile Berkey, come quello nella foto sotto. Ne possiedo sei – abbastanza per viaggiare con una o due bottiglie e per averne abbastanza per la mia famiglia quando viaggio con i bambini e mia moglie al seguito. Basta aggiungere acqua ed ecco fatto: hai un fluido puro e pulito da aspirare dalla cannuccia in alto.

img_9528


Suggerimento 3: scollega tutto dietro la TV

Dai un’occhiata dietro la TV nella tua camera d’albergo. È qui che troverai più spesso il router WiFi (se il router è nella tua camera d’albergo, in genere si trova dietro la TV o dietro il letto). Qui è dove troverai anche altri elementi che emettono luce che puoi scollegare, come una radio, un ricevitore satellitare, un lettore DVD, ecc. Questo è importante perché la ricerca ha dimostrato che anche piccole luci apparentemente banali, come la piccola luce blu che la TV emette vicino al pulsante di accensione, può interrompere la produzione di melatonina e influire negativamente sul sonno. Quindi scollego tutto dietro la TV, il che mi impedisce anche di sprecare ore o bruciare le mie retine guardando programmi televisivi insipidi e che fanno perdere tempo.

img_9525


Suggerimento 4: scollega la sveglia

Come la TV: scollega la sveglia. Non vuoi che la luce minuscola emessa dalla sveglia interrompa il tuo sonno, puoi usare l’allarme sul tuo telefono (assicurati solo che il telefono sia in modalità aereo) e creerai un oggetto in meno per sfornare pezzi di elettricità sporca dalle prese elettriche a muro dell’hotel vicino al tuo udito. Inoltre, se sei come me e tendi a svegliarti di notte per fare pipì, non sei infastidito dal vedere immediatamente che ore sono e decidere se vale la pena tornare a letto o semplicemente svegliarsi per lavorare.

img_9514


Suggerimento 5: scollega tutto dietro il letto

Sì, lo so che sto suonando come un disco rotto. Ma dai un’occhiata dietro il letto. Se il router si trova effettivamente nella tua stanza e non dietro la TV, è lì che troverai il router WiFi che puoi scollegare. Dietro il letto è anche possibile scollegare il telefono e altri oggetti elettrici di fantasia che l’hotel potrebbe averti fornito. Non fraintendetemi: il personale dell’hotel non è malvagio per rovinarvi la salute, ma piuttosto solo spettatori innocenti che non sanno che in realtà preferireste mantenere il gradiente elettrico delle vostre membrane cellulari naturalmente carico, grazie- molto (leggi il libro “The Body Electric” per capire cosa intendo).

img_9512


Suggerimento 6: porta un convertitore

Quindi, se hai effettivamente scollegato il router WiFi, ovviamente non avrai accesso a Internet a meno che non decidi di collegarti al tuo telefono. Per risolvere questo problema, spesso scollego il router solo di notte, non durante il giorno quando lavoro. Ma se la tua camera d’albergo ha effettivamente una porta per cavo ethernet che ti permette di connettere ethernet al tuo computer tramite un convertitore da firewire a ethernet come questo, spesso puoi rinunciare del tutto all’uso di un segnale wireless. La maggior parte delle volte, la reception dell’hotel ha un cavo Ethernet complementare che ti presterà per tutta la durata del tuo soggiorno, oppure puoi tenerne uno nel tuo bagaglio.

img_9527

A proposito, se cerchi piccoli consigli come questo per un hotel, una casa o un ufficio, potresti anche dare un’occhiata a questo video che ho girato un paio di anni fa sui piccoli modi in cui ridurre l’inquinamento elettrico in un tipico ufficio o computer ambiente di lavoro:


Suggerimento 7: abbassare la temperatura della stanza

Numerose ricerche hanno dimostrato che il sonno profondo, la qualità del sonno, la latenza del sonno (quanto tempo ci vuole per addormentarsi) e la durata del sonno possono essere migliorati se la temperatura corporea è più bassa durante il sonno. Il “punto debole” per la temperatura, in base al feedback di alcuni degli esperti del sonno che ho intervistato (link alla fine di questo articolo) è di circa 63-68 gradi Fahrenheit. Quindi, non appena entri nella tua camera d’albergo, abbassa la temperatura e accendi la ventola. Avvertenza: i fan sfornano un sacco di muffe, funghi e altri germi che possono essere presenti nelle prese d’aria delle camere d’albergo, quindi se il tuo budget di viaggio lo consente, vale la pena viaggiare con un mini purificatore d’aria che puoi posizionare sul comodino o comodino.

img_9529


Suggerimento 8: chiudi le tende

Piccole schegge di luce solare, lampioni, luci di auto, luci di hotel all’esterno dell’hotel, luci lampeggianti delle forze dell’ordine, ecc. possono filtrare attraverso le fessure delle tende e rovinare il tuo sonno, soprattutto se sei tentare di dormire fino a tarda notte in una conferenza, adattarsi a un nuovo fuso orario o stare da qualche parte dove fa luce alle 5 del mattino. Allora come fai a tenere quelle tende veramente chiuse? Prendi una gruccia dall’armadio della camera d’albergo, sbattila tra le tende e voilà! Oscurità.

img_9522


Suggerimento 9: blocca gli occhi

Dalle intense luci a LED e fluorescenti, alle luci delle hall degli hotel, alle luci degli schermi, alle luci degli aeroporti, ai semafori, al bagliore del tuo computer o telefono, è molto facile per le tue retine essere costantemente bombardate dalla luce e per il tuo corpo sia in modalità “estate costante” quando viaggi, che è uno scenario tutt’altro che ideale per il sonno e la produzione di melatonina. Per questo motivo, nella mia borsa da viaggio sono sempre presenti un buon paio di occhiali blu che bloccano la luce e una maschera per dormire completamente avvolgente.

img_9510

Oh, e se sei davvero, davvero serio riguardo alla luce, allora devi assicurarti che anche il monitor del tuo computer supporti la tua biologia circadiana, ed ecco un breve video che ho girato la scorsa settimana su come farlo esattamente usando un tipo speciale di software chiamato “Iris”:


Suggerimento 10. Usa profumi rilassanti

Rispetto a far scoppiare un Valium o un Ambien, è molto più salutare spalmare semplicemente un po ‘di lavanda o bergamotto o rosa o qualsiasi altro olio essenziale rilassante su collo, trapezio, tempie e labbro superiore. Sono un fan dei “rulli” come quelli nella foto sotto, che consentono una facile applicazione di questi oli. Una miscela che consiglio vivamente è “Peace & Calm” degli oli essenziali Young Living, che è una miscela calmante e rilassante di una miscela dolce e delicata di oli di Ylang Ylang, Arancia, Mandarino, Patchouli e Blue Tansy. Se vuoi davvero portare le cose al livello successivo, prendi due piccioni con una fava ed entrambi diffondono oli essenziali mentre contemporaneamente umidificano e raffreddano l’aria secca e calda in una stanza d’albergo, quindi viaggia con un essenziale portatile all-in-one diffusore d’olio e umidificatore.


Suggerimento 11: organizza un allenamento di viaggio ideale

Viaggio sempre con attrezzature per il fitness altamente portatili, in particolare una fascia di resistenza pesante come questa che può essere avvolta attorno a colonne del letto o altri oggetti stabili (mostrati sotto) e un trainer per sospensioni in stile TRX come questo che può essere appeso all’albergo porta o qualsiasi altro oggetto stabile sopraelevato. Poiché la seconda foto sotto la foto della fascia di resistenza mostra prove schiaccianti, non sono nemmeno timido nel rubare oggetti casuali dalla palestra dell’hotel (in questo caso, una palla di stabilità e in altri casi un kettlebell, manubri, foam roller, ecc. .), quindi restituendo tali articoli in palestra al momento del check-out dall’hotel.

img_9528Quindi che tipo di allenamento devo fare con questi giocattoli da viaggio? Ecco un esempio di allenamento in una camera d’albergo per “essere strappato”, direttamente da una stanza d’albergo a Phoenix:

Inoltre, ecco un articolo che ho scritto su How To Workout In A Hotel. Questo, combinato con il video sopra, dovrebbe darti molte idee.


Riepilogo

Se ti piacciono questo tipo di informazioni e ne vuoi di più, ho quattro ottimi podcast per te che puoi caricare per il tuo prossimo viaggio su strada o in aereo:

– L’uomo dietro le tattiche avanzate di hacking del sonno utilizzate dagli atleti più d’élite del mondo.

– Podcast # 348: digiuno di 382 giorni, come biohackare un hotel, semi di chia contro semi di lino, ciclismo con carboidrati per la perdita di grasso e altro!

– Il momento migliore della giornata per fare esercizio, fare sesso, prendere integratori, leggere un libro, fare un pisolino e molto altro!

– Sonno, luce, sveglie, caffeina, turni notturni, sonnellini, posizioni per dormire e altro con Shawn Stevenson.

Nel frattempo, se hai domande, commenti, feedback o suggerimenti da aggiungere? Lascia i tuoi pensieri qui sotto e ti risponderò!

Fai a Ben una domanda sul podcast

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *