Come trasformare te stesso in una bestia completa che è pronta ad affrontare qualsiasi sfida che la vita ti pone.

Come trasformare te stesso in una bestia completa che è pronta ad affrontare qualsiasi sfida che la vita ti pone.

Dieci mesi fa, ho ricevuto un messaggio da Joe DeSena, il fondatore della corsa Spartan.

Il testo era semplice e breve. Diceva: “Sarai uno dei primi a fare il Delta?”

Mi sono grattato la testa alla domanda.

Non avevo idea di cosa fosse il Delta.

Ma di sicuro ora lo faccio.

E stai per scoprire come il Delta ha completamente innalzato il mio tetto di tolleranza per dolore, sofferenza, difficoltà, fiducia, forza, resistenza e pura grinta, e come puoi trasformarti in una bestia completa che è pronta a prendere su qualsiasi sfida la vita ti lancia.


Il delta spartano

Allora, cos’è esattamente lo Spartan Delta?

Nel mio articolo “Hai quello che serve per essere uno dei cittadini più forti e mentalmente duri sulla Terra? “, E anche i podcast” What Is The Spartan Delta: Part 1 “e” What Is The Spartan Delta: Part 2 “ho spiegato i dettagli di Spartan Delta in grande dettaglio.

In breve, il Delta è uno dei trofei più ambiti e belli nel mondo degli sport d’avventura e di resistenza, e un segno per te e per il resto del mondo che possiedi tutto ciò che serve per affrontare qualsiasi sfida, punto. Il completamento di un Delta perfetto richiede la costruzione di un corpo indistruttibile, una mente irremovibile e uno spirito forgiato nell’acciaio completando tutte le seguenti operazioni in un solo anno solare:

1) Completa una Spartan TriFecta (gara Sprint, Super e Beast Spartan)

2) Completa uno Spartan Endurance TriFecta (Spartan 4 Hour Hurricane Heat, Spartan 12 Hour Hurricane Heat e Spartan 32+ mile Ultra Beast)

3) Completa uno Spartan Training TriFecta (una certificazione SGX Spartan Coaching, il completamento del corso online Spartan X e il crogiolo estremo che è l’evento Spartan Agoge di 48 ore +).

Se metà delle frasi sopra suonano come un gobbledygook e non hai familiarità con i termini delle corse spartane, puoi fare clic qui per approfondire i dettagli di ciò che comporta ciascuno dei componenti di cui sopra del Delta.

Ma in poche parole, l’idea alla base del Delta è che chiunque completi il ​​Delta si distingue nella comunità degli atleti di resistenza, grinta, militare, corse a ostacoli, fiducia e forza mentale. Diventi un leader, un modello, un insegnante e un maestro di te stesso. Puoi mostrare con orgoglio l’imponente trofeo Delta a casa tua o in ufficio. Puoi stamparlo sul tuo curriculum per una prova immediata che hai quello che serve per completare qualsiasi sfida.

E sto per darti i migliori suggerimenti, trucchi e strumenti che ho usato personalmente per diventare una delle prime persone sulla faccia del pianeta a completare un perfetto Spartan Delta.


Parte 1: La Spartan TriFecta

Iniziamo con la parte 1 dello Spartan Delta: lo Spartan Trifecta, che richiede il completamento di una distanza Spartan Sprint (3-5 miglia), distanza Spartan Super (8-10 miglia) e distanza Spartan Beast (12+ miglia) tutto in un solo anno solare.

Di seguito sono riportati i miei tre migliori consigli per dominare la tua Spartan Trifecta. Per questi, e per gli altri suggerimenti che ti darò in questo articolo, mi sono concentrato su strategie di corsa ad ostacoli che sono molto pratiche, ma che credo volano “sotto il radar” nel mondo delle corse a ostacoli.

Per il tuo Spartan Sprint (e per le gare Spartan in generale) ci sono tre punti di forza principali che devi allenare: i punti di forza che seguono la classica regola 80/20 (nonostante siano solo il 20% del tuo allenamento, sono ti darà l’80% dei risultati). Questi punti di forza sono …

Nordic Walking in Autumn mountains

… una presa simile a un gorilla …

… forma di esecuzione estremamente efficiente …

… e una calma e completa tolleranza per l’acqua fredda.

Se possiedi questi tre elementi: forza di presa, buona forma di corsa e tolleranza al freddo, sarai in grado di gestire praticamente qualsiasi corsa a ostacoli breve sulla faccia del pianeta. Quindi come riesci a farlo?

Ecco alcune delle mie strategie più consigliate:

Prova ad appenderti per un sacco di tempo alle barre delle scimmie e alle barre per trazioni. Lavora fino a un massimo di 20 minuti di “tempo di sospensione” accumulato a settimana e la possibilità di restare in sospeso per 3 minuti alla volta.

Tieni i dispositivi per rafforzare la presa in auto e in borsa.

Usa un metronomo in esecuzione per assicurarti di funzionare sempre a più di 90 giri / min.

Preferisci corse brevi e frequenti con biomeccanica “perfetta” piuttosto che corse lunghe, drenanti ed estenuanti con una forma scadente.

Impara a controllare il tuo respiro e la frequenza cardiaca in acqua fredda

Fai solo docce fredde. Solo. Mai.

Per ciascuna di queste variabili, ci sono molti altri suggerimenti nel podcast e nel programma di formazione su ObstacleDominator.com, ma per ora sai da dove cominciare.

Per il tuo Spartan Super, vorrai comunque forza di presa, buona forma di corsa e tolleranza al freddo, ma anche se hai questi punti di forza, la maggiore richiesta di resistenza e il terreno tecnico di un Super possono divorare le tue gambe e il tuo tempo di gara se non sei pronto.

Questo è il motivo per cui, se vuoi eccellere nella distanza Spartan Super, ti consiglio almeno una (sì, una) corsa singola, di alta qualità, impegnativa, nodosa, punteggiata di rocce e radici ciascuna settimana.

La distanza? Spara per sessanta minuti. Salite molto ripide, discese ripide e arrampicata su roccia sono tutti grandi vantaggi.

Poi c’è la Bestia Spartana. Ho molti suggerimenti nel mio articolo I 10 migliori consigli per gareggiare con una bestia spartana (o qualsiasi altro evento di corsa lunga e collinosa o gara a ostacoli), ma se dovessi sceglierne solo uno, sarebbe …

… speed hiking.

Esatto: escursionismo. Mentre puoi correre a un ritmo costante e veloce per uno Sprint e una Super distanza, incontrerai inevitabilmente terreno o stanchezza che richiedono scatti di speed-hiking quando sei a una distanza da Bestia. Questo, combinato con il fatto che correre troppo può provocare forti colpi alle articolazioni, rende lo speed hiking uno strumento potente per una Bestia.

Una bestia ha molte colline e molte sono semplicemente troppo ripide per correre in modo efficiente. Periodo.

Un paio di anni fa, ho scoperto uno dei migliori corridori spartani, Matt Novakovich, in realtà possiede un tipo speciale di tapis roulant chiamato “tapis roulant inclinato”. Usa questo tapis roulant, che può raggiungere un’inclinazione di circa il 40%, per costruire enormi quantità di resistenza ed economia in salita senza l’impatto congiunto. Quindi, per preparare il mio corpo ai rigori delle lunghe gare spartane senza gli effetti di battere le articolazioni delle corse frequenti, ne ho dotato il mio garage (questo mi è stato anche altamente raccomandato dal mio allenatore di corse Spartan Yancy Culp.

Anche se non hai un tapis roulant inclinato fantasia, scommetto che puoi trovare alcune colline molto ripide da qualche parte intorno a te, oppure puoi trovare un hotel, un grattacielo o un garage con scale, o anche un mulino a scale al palestra e inizia a praticare arrampicate ripide e veloci con intervalli di 5-10 minuti.

Non è necessario correre su questi pendii ripidi, ma è necessario esercitarsi a piegarsi in avanti e camminare velocemente (AKA “speed-hiking). Troverai nuovi muscoli nella parte bassa della schiena e nei glutei che non sapevi esistessero, ma questo ti ripagherà alla grande quando arriverà il momento di gareggiare con una Bestia.

E se hai bisogno di una guida introduttiva sullo speed hiking, ecco un ottimo articolo su come allenarti per camminare più velocemente in salita. Un aneddoto particolarmente utile tratto dall’articolo è:

“… ecco alcune tecniche che possono essere utilizzate per aumentare la velocità di camminata. Alcune delle élite come Kilian Jornet e Anton Kuprichka usano entrambe le mani per spingere verso il basso sulla gamba principale mentre camminano su ripide colline. Altri usano i pali, altri fanno oscillare di più le braccia.

Anche la lunghezza del passo farà una grande differenza. Dipenderà dall’inclinazione e dalla lunghezza delle gambe, quindi sperimenta con falcate sempre più brevi finché non trovi quella più efficace.

Il modo migliore per farlo è scegliere una collina, risalirla e cronometrare te stesso. Ripeti il ​​processo concentrandoti su qualcosa di diverso ogni volta e vedi cosa ti dà i migliori risultati. Ad esempio, concentrati sull’oscillazione delle braccia, quindi prova a usare le mani per spingere fuori la gamba anteriore e vedere quale è più veloce.

Tieni presente che questo potrebbe cambiare per una pendenza più ripida o più graduale, quindi fai esperimenti su diverse inclinazioni. “

Inoltre, una cosa che noterai che molti corridori di corsa a ostacoli d’élite stanno facendo è camminare su pendii molto ripidi, ma poi interporre corse veloci quando attraversano sentieri, sezioni pianeggianti, ecc. che si sommano rapidamente.

Ecco fatto: per inchiodare il tuo Spartan TriFecta devi avere forza di presa, buona economia di corsa, tolleranza al freddo, esperienza di trail running e capacità di accelerare l’escursione come una capra di montagna.

Ora passiamo alle cose lunghe, vero?


Parte 2: The Endurance TriFecta

Stai diventando un esperto di Delta, giusto? Quindi probabilmente sai già che la porzione Endurance Trifecta del Delta richiede il completamento di un Hurricane Heat di quattro ore, un Hurricane Heat di dodici ore e una Spartan UltraBeast di oltre 30 miglia.

Rispetto a Sprint, Super e Beast, questa è una sfida completamente nuova da affrontare. Il sito web della gara Spartan descrive l’Hurricane Heat come:

“Cos’è l’Hurricane Heat? L’Hurricane Heat offre ai corridori la possibilità di incontrare e correre con lo staff e talvolta anche i fondatori di Spartan Race in un modo unico e memorabile. Questa manche speciale si tiene la mattina presto della gara e occasionalmente alla vigilia. “

Qualunque cosa. Parole come “speciale”, “vigilia” e “incontro” cadranno dal tuo vocabolario abbastanza rapidamente una volta che ti troverai effettivamente in un vero uragano caldo, che è fondamentalmente proprio come una corsa spartana, tranne che per molto più tempo, con più persone che ti abbaiano ordini in faccia, senza traguardo e con un sacco di ciò che i miei amici nelle forze armate amano chiamare “Mind-F * & ^% ^ g “.

Cominciamo con il caldo dell’uragano di quattro ore. Ho fatto il mio alla Washougal Spartan Race. Ho corso lo Sprint al mattino e poi la sera sull’Hurricane Heat, verso il tramonto. E cosa ho imparato esattamente? Ecco le mie tre lezioni più importanti:

Lezione 1. Impara il lavoro di squadra. Quasi tutto ciò che fai in un Hurricane Heat – dal trascinare pneumatici del trattore con lunghe corde annodate, alle staffette con sacchi di sabbia, al trasporto di oggetti pesanti giganti attraverso e sotto il filo spinato – viene eseguito come una squadra. Se non riesci a comunicare bene con gli altri o ti consideri un lupo solitario, avrai un momento difficile. Sia per le donne che per gli uomini, un libro che vola sotto il radar quando si tratta di lavoro di squadra (e bande e tribù) è “The Way Of Men” di Jack Donovan (e il suo libro “Becoming A Barbarian” è altrettanto buono).

Lezione 2: Impara la leadership. Che ti piaccia o no, è molto probabile che sarai posto in una posizione di leadership durante l’esecuzione di un Hurricane Heat. Ad esempio, al Washougal Hurricane Heat, quattro persone su quaranta sono state portate via dallo staff Spartan (noto anche come “Krypteia” durante un Hurricane Heat) e hanno ricevuto istruzioni specifiche da trasmettere al resto dei partecipanti sulla direzione e sui dettagli del corso per aver trascinato un pneumatico gigante attraverso una serie di piste sterrate. A loro è stato poi affidato il compito di guidarci attraverso il corso. Alcuni di questi “leader” rimasero in silenzio. Introverso. Scontroso e senza pretese. E le loro squadre hanno fallito. Quindi impara a guidare e impara a condurre bene in situazioni stressanti. Per questo, ti consiglio di leggere “Extreme Ownership” di Navy SEAL e dell’esperto di leadership Jocko Willink.

Lezione 3: prestare attenzione ai dettagli. Dal video di istruzioni pre-gara che lancia oggetti casuali da mostrare al tuo Hurricane Heat con (come “un kickball”, “100 piedi di paracord” o “tre pennarelli”) alle enormi quantità di penalità burpee per non aver seguito un ordine “Alla T”, per trovare e orientare punti specifici su una mappa, devi sviluppare un occhio per istruzioni e dettagli intricati. Dimentica qualche oggetto casuale come “tagliaunghie” o trascura di fare quattro nodi in una corda o presentarsi alle 16:01 invece delle 15:59 e sei fregato. Farsi scopare in uno spartano significa, hai indovinato, Burpees.

Successivamente, quando si tratta di Hurricane Heat di dodici ore, ho molti suggerimenti e trucchi per te: un intero articolo, in effetti. Il mio post “Hurricane Heat, Whole Foods Canola Oil, Turkish Baths, Anti-Inflammatory Overdose & Seven Of My Latest Recovery Tactics” inizia così:

“Venerdì scorso, sono uscito dalla macchina alle 22:00, ho vagato per un campo solitario e abbandonato alla periferia di Seattle con uno zaino pieno di paracord, un sacco di sabbia, un multiutensile, alcuni fanali, una lampada frontale, una bussola, un paio di litri d’acqua e alcuni altri strumenti di sopravvivenza a scelta …

… e ho partecipato alla mia prima volta in assoluto di dodici ore “Spartan Hurricane Heat”, un brutale crogiolo notturno che include, tra le altre cose, doppi sacchi di sabbia da 75 libbre, arrampicata su fune scogliere fangose, sfide di memoria, oltre una maratona di corsa e rucking con il peso e burpees.

Tantissimi burpees.

Nell’articolo di oggi imparerai un po ‘di più su cosa comporta esattamente un Hurricane Heat, ma scoprirai anche i dettagli essenziali degli strumenti e delle tecniche migliori che uso per riprendermi rapidamente da un evento in questo modo e per arrestare l’infiammazione il più velocemente possibile. “

Ad ogni modo, puoi fare clic qui per saperne di più, ma ecco cosa non mi soffermo in quell’articolo: due sacchi di sabbia. Sì, per un periodo di tempo durante quell’evento, siamo stati costretti a trasportare due pesanti sacchi di sabbia (60 libbre) per quasi quattro ore, su e giù per le colline, più e più volte, un piccolo passo alla volta.

Come fai a prepararti per qualcosa del genere? Ecco i due passaggi incredibilmente complessi:

Passaggio 1. Prendi due sacchi di sabbia e riempili per 40-60 libbre di sabbia. Non ottenere fantasiosi, costosi sacchi di sabbia ben cuciti da qualche sito di fitness online marginale. Procurati quelli economici in polipropilene bianco e riempili con sabbia sporca, sporca e granulosa, quindi chiudi con una fascetta . Rendili brutti da morire.

Passaggio 2. Trasporta queste borse per una varietà di distanze e terreni in ogni modo possibile, inclusi due dietro la testa in equilibrio su entrambe le spalle con le mani intrecciate dietro il collo, due stretti al tuo fianco come la Farmer’s Walking, uno sul tuo schiena e uno su un fianco, uno stretto al petto e uno sulla schiena, uno in equilibrio sulla spalla e l’altro stretto al petto: hai capito. Puoi usarlo come riscaldamento o come conclusione di un allenamento: passeggia nel tuo quartiere amichevole una domenica pomeriggio con quei sacchi di sabbia sporchi che ti soffocano.

E per quanto riguarda la Spartan UltraBeast, la porzione di oltre 30 miglia dell’Endurance TriFecta, vorrai (oltre, ovviamente, a tutto quanto sopra) …

… mangia in modo intelligente, non scoreggiare …

… prenditi cura dei tuoi piedi …

… renditi “resistente al burpee”.

Cominciamo con il primo: “mangiare in modo intelligente e non scoreggiare”. Nel mio articolo “Quanti carboidrati, proteine ​​e grassi hai bisogno per rimanere magri, rimanere sexy ed esibirti come una bestia. “, Sottolineo i baby mostri scomodi, che producono gas e fermentano che scateni nell’intestino quando consumi gli stereotipi di fruttosio, maltodestrine e bevande a base di zucchero, barrette e gel. Durante una lunga Ultracreatura, questi piccoli cattivi fermentati, dopo ore e ore, possono causare sofferenza intestinale, rutti, bruciore di stomaco, distrazione e, avete indovinato, scoregge. Quindi scegli un combustibile pulito. Personalmente ho usato un carburante a base di semi di chia a combustione pulita, modellato esattamente su ciò che la tribù indiana Taramuhara usa per le loro corse ultra. Si chiama “ISKIATE” di Natural Force Nutrition e puoi verificarlo qui Puoi facilmente trasportare questo carburante ISKIATE per tutta la gara in una doppia cintura per bottiglie d’acqua come questa, e se combinato con Oral IV (puoi usare il codice sconto del 20% BEN20 qui e ascolta il mio affascinante podcast qui), il tuo stomaco sarà assolutamente a prova di proiettile.

Il prossimo è la cura dei piedi. Da quando l’ho imparato dall’allenatore SEALFit Lance Cummings, la seguente strategia di cura dei piedi 1-2-3 ha bandito vesciche, unghie morte, piedi freddi e piedi caldi in qualsiasi evento di resistenza in cui mi sono imbattuto, che si tratti di quattro o 48 ore:

Passaggio 1. Spalma sui piedi abbondanti quantità di crema di camoscio o sostanza appiccicosa. Uso questa roba chiamata RunGoo e niente la batte. Copri tutto il piede.

Passaggio 2. Passa un paio di rivestimenti in polipropilene sulla sostanza appiccicosa, cercando di non perdere troppo la sostanza appiccicosa.

Passaggio 3. Metti un paio di calzini di lana sulle fodere.

Quando finisci, ognuno dei tuoi piedi sarà un organo viscido, scivoloso e ben protetto, ospitato in una placenta di sostanza appiccicosa protettiva. Procedi a metterti le scarpe e mettiti al lavoro.

E per quanto riguarda la resilienza del burpee, il processo per renderti completamente immune al temuto burpee, mentre costruisci l’efficienza biomeccanica per completare il maggior numero di burpee possibile senza sovraccaricare il tuo sistema cardiovascolare?

È abbastanza semplice, davvero.

Scegli un giorno della settimana e fai trenta burpees per ogni ora di veglia di quel giorno. Questo non è il tuo allenamento per la giornata. Non saltare l’allenamento per la giornata. Fai i burpees e il tuo allenamento. Per quanto riguarda il rischio e il funk della sudorazione, credetemi, ho sperimentato questo, e trenta burpees non sono sufficienti per sudare completamente, quindi questi possono essere fatti in ufficio e anche nei bagni (lavatevi le mani dopo, per favore) , cortili, scantinati e in qualsiasi altro luogo in cui il tuo corpo può andare in orizzontale, quindi in verticale.

Un giorno della settimana per la resistenza al burpee. L’hai capito. Andiamo avanti.


Parte 3: La Trifetta di Addestramento

Infine, raggiungiamo l’addestramento TriFecta, in cui devi completare uno Spartan SGX, uno Spartan X e il temuto Agoge. I primi due metteranno alla prova la tua zucca e il tuo potere di pensiero. Quest’ultimo sfiderà ogni minuscolo pezzo di tendine nel tuo corpo.

L’SGX è il programma di allenamento ufficiale di Spartan, progettato per darti la capacità fisica e mentale di affrontare qualsiasi sfida ti venga incontro, dentro e fuori dal campo.

Quando fai clic qui per rivedere il calendario SGX e dai un’occhiata alla manciata di corsi SGX da due a tre giorni sparsi in tutto il mondo, avrai la possibilità di iscriverti a un corso che prevede una combinazione di lezioni tradizionali- moduli di allenamento stilistico, nutrizione e mentalità, combinati con allenamenti incentrati sul peso corporeo che sono vari, nuovi e tipicamente condotti in gruppo. In una classe SGX, non solo metti la penna sulla carta, ma ti pieghi, gattoni, trasporti, arrampichi, appendi, salti, sollevi, affondi, tira, spingi, corri, sprint, accovaccia e torci – esattamente quello che è stato il tuo corpo progettato per durare più di milioni di anni. Quando hai finito, completi quello che ho considerato un esame finale sorprendentemente difficile, che può essere sostenuto online dopo il corso, ma che è ancora piuttosto difficile e richiede un punteggio superiore all’80% per essere superato.

Se posso darti un consiglio mirato per completare l’SGX, è questo: capire il concetto di “progressioni degli esercizi”, che fondamentalmente implica la suddivisione delle componenti dell’allenamento per un movimento in esercizi di base di “Fase I”, quindi altro esercizi avanzati di “Fase II” e “Fase III”. Prendiamo ad esempio l’arrampicata su corda (il seguente modulo di arrampicata su corda viene estratto direttamente dalle pagine del mio programma di allenamento Obstacle Dominator 2.0):

Corda verticale

Tecnica:
-Mano sulla mano
-J-lock
-S -lock
-Braccia solo con bicicletta al ginocchio

Progressioni:

Fase I:
-Apri polso / mano / dita
-Istruttore per impugnatura
-Espansore mani
-Massaggio tessuto profondo avambraccio / gomito

Fase II:
-I morti si bloccano con i pollici
-I morti si bloccano con i pollici
-Movimenti pull-up
-Pull-up thumbs-off
-Appendere gli scricchiolii inversi
-Tirate con funi (palestra)

Fase III:
– Serie di ripetizioni per arrampicata su corda
– Pull-up per asciugamani
– Pull-up con impugnatura a bastone
-Scrunch inversi appesi con pesi

In un corso SGX, ti verrà assegnato il compito di mettere insieme molte, molte progressioni di esercizi, quindi assicurati di comprendere il concetto in anticipo se desideri trascorrere un tempo molto più semplice in classe.

Vuoi di più? Dai un’occhiata all’attuale numero di Strength & Conditioning Journal, che contiene un eccellente articolo sulle tecniche di arrampicata su corda, e controlla anche il piano di allenamento Obstacle Dominator 2.0, in cui Hunter McIntyre (le migliori gare di corsa a ostacoli del mondo) e io forniamo esercizi dettagliati progressioni per qualsiasi cosa, dai muri verticali alle barre delle scimmie, alle trame dei tronchi, alle travi in ​​equilibrio, alle arrampicate su corda capovolta e altro ancora.

Il prossimo componente del Training Trifecta è lo Spartan X.

Il corso Spartan X è un programma educativo basato sui principi Spartan. È il risultato di oltre 1.000 interviste con psicologi, sociologi, monaci, sacerdoti, educatori, atleti, leader della comunità e innovatori aziendali che raccolgono dati su ciò che serve per raggiungere il successo e vivere uno “stile di vita spartano”, e si basa sul concetto che le persone che si impegnano, quelle che portano avanti i loro obiettivi, mostrano grinta e ritardano la gratificazione, hanno maggiori probabilità di avere successo nella vita.

Questo curriculum online ei suoi 10 moduli sono progettati per aiutarti a raggiungere il traguardo non solo di una gara, ma della vita stessa, inclusi colloqui di lavoro, diplomi, relazioni e altro ancora. È un programma online relativamente lungo, difficile e arduo, ma quelli che superano i 30 giorni (o per quanto tempo ci vuole) avranno un manuale del proprietario per tutta la vita. Fondamentalmente è il tuo progetto per quando i tempi si fanno difficili.

Ogni modulo del corso Spartan X contiene un componente video, letture online, sfide offline e domande online che innescano la trasformazione che tutti possono essere registrati in quello che chiamano un “Libro di battaglia”, il massimo artefatto della tua esperienza Spartan X. Che tu sia uno studente, un imprenditore, un responsabile delle vendite, un atleta o un individuo, questi strumenti Spartan X sono la chiave per ottenere il massimo dai momenti in cui la resistenza e il disagio sembrano essere ovunque.

Per coloro che esitano a correre una Spartan Race, l’aspetto mentale è importante quanto quello fisico e, forse la cosa più importante, per coloro che completano la sfida, il percorso ad ostacoli della vita diventerà più tollerabile mettendo questi moduli in azione ogni giorno .

Allora, come ti consiglio di superare la lunghezza e la complessità intimidatorie del corso Spartan X?

Inizia qui: non affrontare tutto in una volta.

Come descrivo nel mio articolo “Perché non falcia il prato (e altri dieci suggerimenti per risparmiare tempo e produttività”, sono un grande fan di “suddividere” attività lunghe in brevi sequenze. Questo è molto simile al mio concetto di “secchio”, come descritto di seguito e direttamente dall’articolo sopra:

“Prima tenevo una lista di controllo. Un elenco davvero lungo e fastidioso, pieno di elementi come:

-Scrivi un articolo sulla riabilitazione della spalla

-Chiama nonna

-Organizza e programma interviste podcast

-Pulisci garage

-Guarda il tutorial di iMovie online

Pensavo di essere intelligente ed efficiente conservando un lungo conteggio di tutto ciò di cui avevo bisogno per finire e controllandolo man mano che procedevo. Dopotutto, se vuoi portare a termine le cose, devi scriverle, giusto? Ogni notte, mi accasciavo in un mucchio esausto, dopo aver controllato il maggior numero di articoli possibile. Poi mi svegliavo il giorno successivo per ricominciare a spuntare gli articoli.

Cattiva mossa.

La lista di controllo è un sistema crudele: un ciclo infinito senza inizio e senza fine.

Ora ho un sistema molto più intelligente e pulito: utilizzo i “secchi”. Assegno semplicemente i giorni ad attività specifiche e svolgo solo quelle attività in quei giorni specifici. Ad esempio:

-I consulto telefonico solo il martedì e il giovedì.

-Giro video solo il martedì.

-Registro l’audio solo il mercoledì.

-Scrivo articoli solo il venerdì.

Hai avuto l’idea. Quindi, se traggo ispirazione per, diciamo, un video su come preparare un frullato di cavolo riccio a basso contenuto di carboidrati, non aggiungo questo compito a una grande lista e ci aggiorno quando arrivo a quella parte della lista. Né lascio tutto e vado a fare il video. Apro semplicemente il mio documento Evernote del martedì, annoto “gira un video di frullato di cavolo riccio a basso contenuto di carboidrati” e vado avanti, dimenticando il video del frullato fino a martedì e spostando quell’attività dal mio piatto al secchio del martedì.

Quindi, se riesco a superare il secchio di martedì alle 18:00, bene. Il resto della giornata è libero di usare come mi pare; Non devo passare all’elemento successivo in un elenco infinito. E sì, mentre i progetti importanti e le attività ricorrenti generalmente sono tutti assegnati a giorni specifici, ci sono alcune cose che faccio ogni giorno, come allenarmi per sessanta minuti, scrivere narrativa per quindici minuti o suonare la chitarra per venti minuti. Ma queste sono attività che considero essere un miglioramento personale, e proprio lì con mangiare cibo o acqua potabile … “

Ad ogni modo, puoi leggere di più qui. Sulla base di questo concetto, il modo in cui mi sono avvicinato personalmente allo Spartan X è stato semplicemente impostare il mio cronometro per 20 minuti ogni lunedì, mercoledì e venerdì mattina (i miei “secchi” di Spartan X e accedere al sito Web per completare il più possibile in 20 minuti, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana.

E onestamente, utilizzando questo approccio, la Spartan X non si è rivelata una medaglia troppo difficile da ottenere per aggiungerla al mio trofeo Spartan Delta.

Molto diverso e in netto contrasto con il prossimo componente del Training Trifecta: il temuto Spartan Agoge. Allora, cos’è esattamente tutta questa faccenda di Spartan Agoge?

Ti fornisco tutti i dettagli essenziali nel mio articolo “Hai quello che serve per essere uno dei cittadini più forti e mentalmente più duri della Terra? “, Ma in poche parole, è in parte un evento di resistenza e in parte un evento educativo, in cui apprendi una serie di abilità di sopravvivenza, tra cui la creazione di ripari, l’accensione del fuoco, la navigazione e ulteriori abilità essenziali nella natura selvaggia per aiutarti a sopravvivere per 48-60 ore sotto temperature gelide dentro e intorno a Pittsfield, Vermont.

Durante l’intero evento, sei impegnato in allenamenti (AKA “evoluzioni”) più classi, abilità, acquisizione di abilità e tutto ciò di cui hai bisogno per essere un cittadino del pianeta Terra estremamente feroce, ben attrezzato e preparato. / p>

Quindi sì, è piuttosto unico. E nel mio articolo “38 gradi sotto lo zero, sci con gli occhi bendati, pesce koolaid congelato e altro: cosa aspettarsi e come prepararsi per The Spartan Agoge”, vi do una ripartizione completa di tutti e tre i giorni del più recente Winter Spartan Agoge ( questo è stato numerato come “Agoge 001”) e riceverai anche consigli per l’imballaggio, consigli per mangiare, consigli per il recupero, consigli per la preparazione mentale e fisica e molto altro.

Ecco l’affare: devi allenarti duramente, allenarti in modo intelligente, prestare attenzione a tutto che ho già scritto in questo articolo, ma dovresti anche essere pronto a impegnarti un po ‘ di vivere meglio attraverso la scienza e il biohacking per colmare le piccole lacune che possono crearti o distruggerti durante questo evento.

Prendi il freddo, ad esempio.

Il mio Agoge si è verificato a 38 gradi sotto zero nel Vermont. Alcune persone hanno perso i loro dannati piedi. Si è verificato durante la peggiore ondata di freddo degli ultimi 50 anni sulla costa orientale d’America.

E certo, avrei potuto comprare dei guanti dannatamente buoni.

Ma mi sono anche intrufolata in alcune mani calde per infilare i guanti. Non erano sulla lista dei bagagli, ma li ho portati comunque. Lo scenario peggiore è che dovrei fare un sacco di burpees se li trovassi. Ho anche caricato con il precursore dell’ossido nitrico Niasafe per aumentare il flusso sanguigno alle mie estremità. Quando ero nell’oscurità a rucolare, muovermi, sollevare, trasportare e soffrire, ho anche masticato gomme alla nicotina per la maggior parte del tempo per tenere il cervello acceso quando l’estrema stanchezza è iniziata. Sì, hai letto bene: gomma alla nicotina. La roba funziona.

Oppure prendi il caldo, ad esempio. Forse il tuo Agoge sarà a metà estate. Un composto di iperidratazione chiamato “glicerolo” è stato bandito dalla WADA anni fa come un modo illegale e non approvato per caricare l’acqua e assistere il proprio corpo con un raffreddamento estremo, ma come ho recentemente riportato sul mio account Twitter, questo trucco legale ed economico in compresse di cloruro di sodio funziona anche meglio del glicerolo e puoi ottenere facilmente questa roba su Amazon.

Come ho riportato in questo articolo “Hacking The Heat” sulla rivista LAVA, puoi anche mantenere il collo e il liquido spinale freddi con frequenti pezzi di ghiaccio lungo la parte posteriore del collo o bottiglie d’acqua congelate strofinate contro la parte posteriore del tuo collo. Trucco facile, ma funziona e funziona velocemente. E come riporto in “I 10 migliori consigli per gareggiare contro una bestia spartana (o qualsiasi altro evento di corsa lunga e collinosa o corsa a ostacoli)”, vorrai sempre un pacchetto di senape dal tuo fast-food locale o capsule di sale o succo di sottaceto o qualsiasi altra cosa con un sapore sgradevole, che induce la formazione di grinze, estremamente salato perché se e quando hai crampi, il semplice sapore di una cosa del genere sulla tua lingua può ridurre quasi istantaneamente un crampo.

Quindi non picchiarti solo con allenamenti duri. Sii intelligente anche tu. E mentre i pacchetti di gomma alla nicotina e senape possono sembrare triti e sciocchi trucchi di resistenza, sono il tipo di cose piccole e intelligenti che puoi fare per ottenere un leggero vantaggio extra e per mantenerti un po ‘più a tuo agio in uno scenario molto, molto scomodo .

A proposito, mi rendo conto che ci sono state molte polemiche sul “fiasco” di Agoge in Cina, in cui solo una piccolissima manciata dei 59 partecipanti che hanno finito ha effettivamente ricevuto una medaglia ufficiale di laurea.

Ecco l’accordo: la razza Spartan cerca persone che dimostrino chiaramente di aver raggiunto tutte le qualità che riflettono l’essenza dell’Agoge. Non si tratta solo di finire le sfide fisiche. Alcune persone ad Agoge China hanno dimostrato di aver raggiunto una fase del loro viaggio in cui hanno mostrato il più alto grado di resilienza, grinta, altruismo, ottima comunicazione, leadership e prestazioni costanti e incrollabili nelle avversità. E alcuni no.

Il completamento è un grande risultato, ma non è lo stesso che laurearsi un Agoge. Non tutti ricevono una medaglia semplicemente perché si sono presentati e sono rimasti lì per oltre 60 ore. Non tutti in Cina avevano dimostrato di aver raggiunto la fase di apprendimento della vita a cui tutti si erano iscritti.

L’Agoge non è una corsa di 100 miglia con un traguardo chiaro.

Non è un triathlon con punti di ristoro proprio dove te li aspetti.

Gli eventi di resistenza prevedibili sono proprio questo: prevedibili. L’unica cosa che può andare storta è che ti stanchi presto o finisci l’acqua e / o il cibo.

Nell’Agoge, stancarsi, avere fame, freddo e sonnolenza è un dato di fatto. Ciò che rende Agoge di più è che:

-L’Agoge ti insegna lezioni di vita, con alcuni istruttori duri a disposizione per rinforzarli.

-L’Agoge ti frustra e ti confonde intenzionalmente.

-L’Agoge mette alla prova i limiti del tuo carattere e la risoluzione morale.

-L’Agoge ti aiuta a scoprire chi sei nei momenti peggiori.

Arrivare a 60 ore è solo l’inizio del viaggio. Quindi presentati al tuo Agoge pronto per essere un eccellente comunicatore, un vero leader e uno Spartan tosto pieno di grinta seria, e non solo per saltare i cerchi, per così dire.


Riepilogo

Quindi, trascorrere un intero anno alla ricerca e al completamento dell’ambita Spartan Delta è stato tutto ciò che aveva promesso di essere?

In una parola, sì.

Perché?

Questa cosa mi ha fatto alzare dal letto e dal divano ogni dannato giorno, senza fallo.

Mi ha fatto vincere le mie paure e volare in giro per il paese per fare cose molto scomode, anche se avrei preferito di gran lunga essere a casa a fare i miei allenamenti familiari stereotipati. Mi ha fatto affrontare cose che mi hanno messo a disagio, come un freddo gelido inzupparmi ogni mattina per darmi nervi e vasi sanguigni simili a quelli dell’acciaio che potevano sopportare di precipitare nei laghi in cima alle montagne durante le gare. Mi ha tirato il culo sulle ripide colline per rompere quando volevo essere in altri posti, come sdraiato a letto o a una festa. Mi ha fatto aumentare la resistenza e la tenacia, la resistenza e la grinta ogni singolo giorno perché c’era sempre uno spazio vuoto nel trofeo Delta che doveva essere riempito.

Ha fatto sudare ogni giorno. Rabbrividisci ogni giorno. Affaticati ogni giorno. Affamati ogni giorno.

Mi ha reso, nelle parole dell’autore Nassim Taleb, anti-fragile. Estremamente, estremamente fragile e anti-folle.

E quando sono stato di fronte ai miei gemelli di otto anni e ho piazzato con orgoglio l’ultima medaglia sull’ultimo slot vuoto del mio trofeo Spartan Delta, mi sono sentito come una bestia completa, pronta ad affrontare qualsiasi sfida quella vita mi tirerebbe addosso.

In effetti, tra tutti i trofei che ho vinto, è il mio Delta quello di cui sono più orgoglioso.

screenshot_1389

Allora, cosa stai aspettando?

Smetti di trovare scuse.

Richiedi il tuo Delta.

Puoi fare clic qui per iniziare.

Lascia le tue domande, commenti e feedback di seguito e prometto di risponderti. Infine, se hai bisogno di un allenamento completo, fatto per te, senza congetture, alimentazione e un piano mentale per prepararti a qualsiasi distanza e difficoltà di gara a ostacoli, ti consiglio vivamente di dare un’occhiata a Obstacle Dominator 2.0, un piano di allenamento per percorsi a ostacoli scritto dal miglior pilota di corse a ostacoli del mondo (Hunter McIntyre) e il tuo davvero. Sono ancora $ 20 di sconto fino al prossimo fine settimana (31 ottobre). Buon divertimento!

screenshot_1388

Fai a Ben una domanda sul podcast

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *